Tesla potrebbe tornare ad accettare Bitcoin come pagamento






Tesla potrebbe tornare presto ad accettare Bitcoin e crypto come pagamento. 
Il colosso mondiale di veicoli elettrici guidato da Elon Musk, avrebbe rilasciato nel report di settembre 2021 la sua considerazione futura.
Tesla e Bitcoin come mezzo di pagamento
Nel report trimestrale depositato presso la U.S. Securities and Exchanges Commission (SEC) a settembre 2021, Tesla ha esposto la sua situazione e considerazioni future anche in merito ai digital asset.
Nello specifico, ecco come descrive il periodo da marzo a maggio 2021, quando aveva accettato Bitcoin come metodo di pagamento :
“Durante i tre mesi dal 31 marzo 2021, abbiamo accettato Bitcoin come pagamento per le vendite di alcuni dei nostri prodotti in regioni specifiche, soggette alle leggi applicabili, e sospeso questa pratica nel maggio 2021. In futuro potremmo riavviare la pratica di transazioni in criptovalute (“beni digitali”) per i nostri prodotti e servizi”
Non solo, a tal proposito aggiunge anche una considerazione futura al riguardo:
“Crediamo nel potenziale a lungo termine degli asset digitali sia come investimento che come alternativa liquida al contante”
Tesla e il suo rapporto con Bitcoin
Le considerazioni future fanno parte dello stesso report del terzo trimestre di questo 2021 pubblicato qualche giorno fa, in cui Tesla mostra di detenere $1,26 miliardi in Bitcoin e crypto. 
Come ben sottolineato dagli ultimi tweet del suo CEO, Elon Musk, le crypto sarebbero BTC, ETH e DOGE. 
In realtà, il controvalore in dollari dell’ammontare totale di crypto detenute da Tesla è inferiore di 51 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente , quando erano $1,311 miliardi.
E così mentre lo scorso maggio 2021, Tesla aveva momentaneamente sospeso i pagamenti in bitcoin, il rally del prezzo della regina delle crypto si era fermato eseguendo dei rimbalzi. Dopo la comunicazione di Musk, infatti, BTC era sceso da 54.000$ a 46.000$ in solo 2 ore, recuperando a quota 51.000$ nelle successive 24 ore.
La decisione di sospendere i pagamenti in BTC era dovuta all’eccessivo consumo di fonti fossili del mining di Bitcoin , che secondo molti danneggiano l’ambiente, andando in contrasto con le macchine elettriche sostenibili di Tesla.
Il CEO di Tesla Elon Musk
Elon Musk e il supporto alla regina delle crypto
Nonostante la preoccupazione ambientale, il modello del peer-to-peer offerto da BTC, unico nella sua specie, convince l’uomo più ricco del mondo .
Infatti, pare che la sua azienda di veicoli elettrici potrebbe presto riavviare le pratiche per accettare bitcoin come metodo di pagamento.
A tal proposito, lo scorso giugno, Musk aveva già condiviso un tweet affermando che solo quando ci sarà un uso ragionevole di almeno 50% di energia pulita da parte dei miners , Tesla potrà permettere le transazioni in Bitcoin. 
Nel frattempo, Musk ha anche affermato lo scorso weekend di escludere i token Shiba Inu (SHIB) dal suo portafoglio . Ciò nonostante la ‘Dogecoin Killer’ continua la sua scalata in termini di capitalizzazione di mercato, valendo al momento della scrittura 0,000042$.
 
The post Tesla potrebbe tornare ad accettare Bitcoin come pagamento appeared first on The Cryptonomist .

BitRss.com shares this Contents always with License.

Thank you for Share!

   









Fonte: theblockcrypto.com

Comments (No)

Leave a Reply